Mondaino e la Val di Fiemme – Gemellati e uniti dall’amicizia

 

È stata una giornata davvero memorabile quella che si è svolta ieri a Mondaino in apertura di Fossa Tartufo & Cerere. Domenica 20 novembre 2011 è una data che rimarrà nella storia di Mondaino.

Il gemellaggio con la Val di Fiemme ha unito non solo due territori distanti, ma due comunità peculiarmente diverse, che si sono incontrate e si sono scambiate amicizia e usanze.

I trentini che sono partiti dalle Dolomiti qualche giorno fa alla volta di Mondaino, hanno colpito tutta la comunità e coloro che ieri erano presenti a Mondaino.

Nella bella piazza Maggiore si sono svolti tanti spettacoli, ma soprattutto si è sentita un’aria particolarmente famigliare che ha colpito tutti. Anche Alberto Tomba, ospite d’eccezione testimonial ufficiale della Val di Fiemme, ha dichiarato: “Sono rimasto veramente colpito da come mi avete accolto qua a Mondaino. Una bella comunità e proprio una bella festa. Di certo tornerò a trovarvi”. Il campione è rimasto tutto il pomeriggio a firmare autografi, scattare fotografie e chiaccherare con tutte le persone presenti, all’interno del gazebo della Val di Fiemme, che ricordiamolo, nel 2013 accoglierà i Campionati Mondiali di sci nordico.

I trentini, armati di pentoloni e tradizionali fornelli a legna, hanno preparato per tutto il pomeriggio le loro specialità gastronomiche. Ben 40 chilogrammi di polenta e 1700 piatti di dolci sono stati distribuiti agli avventori. Mentre nella piazza si ballava e nelle vie sfilavano le colorate maschere del carnevale di Valfloriana, una festa particolarmente amata tra i trentini, che si svolgerà il prossimo 5 marzo.

Non dimentichiamo che nella mattinata è stata aperta la fossa che conteneva il famoso caprino di fossa delle Dolomiti, infossato il settembre scorso. Il formaggio è stato battezzato “Fiammazz de foss”. La novità gastronomica sarà presentata in occasione dei mondiali di sci 2013.

Il formaggio che è “risorto” ieri, presenta delle caratteristiche organolettiche ottime. Ora si attendono i risultati delle analisi dell’esperto, il Prof.Pierluigi Rossi, docente presso l’Universita’ di Arezzo, che ha già analizzato il formaggio prima dell’infossatura.

Insomma una giornata piuttosto ricca che non ha deluso le aspettative di nessuno. La Pro Loco di Mondaino ha raccolto i commenti entusiasti, sia per l’iniziativa del gemellaggio, di cui è stata promotrice, sia per l’organizzazione della festa e il buon cibo delle taverne che hanno servito migliaia di pasti.

La seconda giornata, domenica 27, vedrà come protagonista il tartufo pregiato delle colline riminesi, il tuber magnatum Pico.

L’Associazione tartufai di Mondaino “Terre delle piante superiori”, ha organizzato per giovedì 24 alle ore 21.00 presso la Sala del Durantino, all’interno della rocca malatestiana, una conferenza intitolata “Micorizzazione delle piante forestali”. Interverrà il dott. Franco Serri, agronomo. Parteciperanno L’Assessore provinciale Juri Magrini e il Sindaco Fabio Forlani, oltre ai componenti dell’Associazione Tartufai di Mondaino.

La manifestazione è inserita nel calendario ufficiale del Wine Food Festival Emilia Romagna. www.winefoodfestivalemiliaromagna.com

Info: www.mondaino.comwww.paliodeldaino.itinfo@paliodeldaino.it

Annunci
Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...