CAMMINATA DI PRIMAVERA 25 APRILE 2014

CAMMINATA DI PRIMAVERA 25 APRILE 2014
CAMMINATA DI PRIMAVERA 25 APRILE 2014 MONDAINO VI ASPETTIAMO!

Annunci

“FOSSA TARTUFO E CERERE 2013”

ďFossa, Tartufo e CerereĒ

 

Musica da palato

 

Due domeniche alla scoperta dei tesori dei Ghiottoni:

 

Tartufo e formaggio di Fossa

 

Mondaino (RN), 17 e 24 novembre 2013 (e in caso di maltempo il 1 dicembre)

 

Si apre domani la manifestazione dedicata ai sapori delle colline romagnole.

 

Si inizia con la festa della sfossatura che celebrerŗ la rinascita dei formaggi infossati l’estate scorsa nelle fosse mondainesi.

 

Per l’occasione veranno sfossati anche i caprini della Val di Fiemme, come gia succede da alcuni anni.

 

Nella piazza troveremo suoni e dialetti della nostra regione: ďGruppo EmilianoĒ con la loro musica e i balli della tradizione folklorica emiliana.

 

E ancora ci sarŗ L’Osteria de li Zanzeri che invece proporrŗ canti e balli della tradizione romagnola per le vie del paese, con una vera e propria osteria ambulante.

 

Resteranno aperti gli interessantissimi Musei (Paleontologico e delle Ceramiche), dove si potrŗ decidere di partecipare ai corsi organizzati degli stessi Musei mondainesi dedicati a grandi e piccini. Per info 366 2078470.

 

Per le vie troverete un ricco mercatino di prodotti tipici e di hobbisti e tante taverne per degustare i cibi sani della tradizione romagnola.

 

Nel pomeriggio all’interno della prestigiosa sala del Durantino, verrŗ presentato il libro fotografico Mondaino, dell’arte e del gusto di vivere in collina con l’intervento degli autori (Tonino Mosconi, ideatore e fotografo, Claudia Galanti e Alberto Giorgi, autori dei testi).

 

Potrŗ inoltre essere apprezzata la mostra pittorica Storie dell’altro mondo. Immagini di vita rurale a cura di Claudio Benoffi (anche domenica 24).

 

Domenica 24 giornata sempre dedicata al pregiato tartufo bianco e al formaggio di fossa con taverne aperte da 12:00 e mercatino di prodotti tipici e di hobbisti.

 

Si esibiranno il gruppo Gattamolesta con i loro ritmi energici e densi di riferimenti balcanici e il gruppo B.I.P. con musica ambient con evoluzioni melodiche e psichedeliche.

 

Nella sala del Durantino alle ore 16:00 presentazione del libro di Angelo Chiaretti e Daniele Farina ďIl sale di Montespino di Mondaino: storia e prospettive di sviluppo termaleĒ.

Info: www.mondaino.comwww.paliodeldaino.itinfo@paliodeldaino.it

 

 

 

 

 

“FOSSA TARTUFO E CERERE 2013”

 

¬

Image

¬

Fossa, Tartufo e Cerere

 

Musica da palato

 

Due domeniche alla scoperta dei tesori dei Ghiottoni:

 

Tartufo e formaggio di Fossa

 

Mondaino (RN), 17 e 24 novembre 2013 (e in caso di maltempo il 1 dicembre

Si apre il 17 Novembre

la manifestazione dedicata ai sapori delle colline romagnole.

Si inizia con la festa della sfossatura che celebrer√† la rinascita dei formaggi infossati l’estate scorsa nelle fosse mondainesi.

Per l’occasione veranno sfossati anche i caprini della Val di Fiemme, come gia succede da alcuni anni.

Nella piazza troveremo suoni e dialetti della nostra regione: Gruppo EmilianoĚ con la loro musica e i balli della tradizione folklorica emiliana.

E ancora ci sar√† L’Osteria de li Zanzeri che invece proporr√† canti e balli della tradizione romagnola per le vie del paese, con una vera e propria osteria ambulante.

Resteranno aperti gli interessantissimi Musei (Paleontologico e delle Ceramiche), dove si potrà decidere di partecipare ai corsi organizzati degli stessi Musei mondainesi dedicati a grandi e piccini. Per info 366 2078470.

Per le vie troverete un ricco mercatino di prodotti tipici e di hobbisti e tante taverne per degustare i cibi sani della tradizione romagnola.

Nel pomeriggio all’interno della prestigiosa sala del Durantino, verr√† presentato il libro fotografico Mondaino, dell’arte e del gusto di vivere in collina con l’intervento degli autori (Tonino Mosconi, ideatore e fotografo, Claudia Galanti e Alberto Giorgi, autori dei testi).

Potr√† inoltre essere apprezzata la mostra pittorica Storie dell’altro mondo. Immagini di vita rurale‚ÄĚ a cura di Claudio Benoffi (anche domenica 24).

Domenica 24 giornata sempre dedicata al pregiato tartufo bianco e al formaggio di fossa con taverne aperte da 12:00 e mercatino di prodotti tipici e di hobbisti.

Si esibiranno il gruppo Gattamolesta con i loro ritmi energici e densi di riferimenti balcanici e il gruppo B.I.P. con musica ambient con evoluzioni melodiche e psichedeliche.

Nella sala del Durantino alle ore 16:00 presentazione del libro di Angelo Chiaretti e Daniele Farina Il sale di Montespino di Mondaino: storia e prospettive di sviluppo termale.

 

Info: www.mondaino.comwww.paliodeldaino.itinfo@paliodeldaino.it

 

Anche la 26^ edizione del “Palio de lo daino” di Mondaino si Ť conclusa brillantemente, dopo quattro giornate entusiasmanti, durante le quali le contrade mondainesi (Borgo, Castello, Contado,Montebello) si sono sfidate a singolar tenzone per conquistare la vittoria finale. Quest’anno la gloria del vincitore Ť® toccata al Castello, dopo una lunga supremazia di Montebello. Cosž i contradaioli hanno potuto sfilare esultanti per le vie del centro storico, innalzando il gonfalone di S.Michele Arcangelo e sventolando le prorie bandiere che faranno bella mostra di sŤ in tutte le manifestazioni ufficiali della ComunitŗMondainese.

Come ogni anno, da molto tempo a questa parte, il “Palio” ha richiamato fra le mura malatestiane oltre 20 mila persone, felici ed orgogliose di poter dire di aver assistito a questa manifestazione, entrata nell’Olimpo delle grandi rievocazioni storiche dedicate al Rinascimento, ai Malastesta di Rimini ed ai Montefeltro di Urbino.

Gli spettacoli, i laboratori artigianali, le mostre (magica quella dedicata ai modellini in legno dei marchingegni disegnati da Leonardo da Vinci! ) le musiche e la gastronomia sono stati, ancora una volta, ai massimi livelli e lo spettacolo pirotecnico finale ha premiato le fatiche degli Organizzatori (Pro Loco, Comune, Contrade, Daino Force e numerosissimi altri ) che volontariamente hanno offerto la propia disponibilitŗ† affinchŤ l’entroterra e la vicina Riviera Adriatica possano diventare un unico scacchiere strategico in campo turistico ma anche culturale, civile e sociale. Con questo augurio, allo scoccare della mezzanotte, mentre i giullari annunciavano¬†l’incendio alla rocca, ognuno si Ť dato appuntamento alla prossima edizione del “Palio de lo daino”

 Immagine

PALIO DE LO DAINO!

 

IL PRIMO GIORNO DEL “PALIO DE LO DAINO” DI MONDAINO E’ GIA’ TRASCORSO “CUM MAGNO GAUDIO” E GIA’ NELLE QUATTRO CONTRADE (BORGO, CASTELLO CONTADO E¬†MONTEBELLO)¬†DEL CELEBRE CASTELLO MALATESTIANO FERVONO I PREPARATIVI CIRCA LE STRATEGIE DA ADOTTARE PER CONQUISTARE LA VITTORIA FINALE DOMENICALE ED IL PRESTIGIOSO GONFALONE RAFFIGURANTE S.MICHELE ARCANGELO, PATRONO DELLA COMUNITA’, DA ESPORRE UFFICIALMENTE PER TUTTO IL CORSO DELL’ANNO NELLA SEDE DELLA CONTRADA VINCITRICE.
NEL FRATTEMPO ALL’INTERNO DELLE MURA CONTINUANO GLI SPETTACOLI, LA GASTRONOMIA CHE RIEMPIE “LI VUOTI E STOMACI E SPEGNE LE GOLE RIARSE”, L’ABILE LAVORO DEGLI ARTIGIANI ACCORSI DA OGNI PARTE D’ITALIA E LE INCREDIBILI¬† E SUGESTIVE INIZIATIVE CHE LA REGIA DEL PALIO HA MESSO A PUNTO PER QUESTA 26^ EDIZIONE.
LA PRIMA GIORNATA SI E’ RIVELATA, ANCORA UNA VOLTA, IN GRADO DI ATTIRARE MIGLIAIA E MIGLIAIA DI TURISTI ITALIANI E STRANIERI (I RUSSSI¬† SU TUTTI) CHE SONO SALITI SULLA DOLCE COLLINA¬† MONDAINESE (ASSISTITI DA UN EFFICIENTE SERVIZIO DI NAVETTE CHE CONDUCONO VELOCEMENTE DAI PARCHEGGI AL CENTRO STORICO).
NUMEROSI SONO STATI ANCHE GLI OSPITI UFFICIALI, FRA CUI LA DELEGAZIONE PROVENIENTE DALLA VAL DI FIEMME (MONDAINO E’ GEMELLATO CON CAVALESE)¬†GUIDATA DAL DOTT. BRUNO FELICETTI,¬†GENTILISSIMO DIRETTORE DI QUELL’AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA¬†, ED¬†ILLUSTRI PERSONAGGI COME BRUNELLO CUCINELLI, RE MONDIALE DEL CASHMERE (ESPORTA IN 59 PAESI), CHE HA MOSTRATO GRANDE INTERESSE PER LA MANIFESTAZIONE NELLA PROSPETTIVA DI AVVIARE UNA PROFICUA COLLABORAZIONE CON QUELLA CHE ORMAI SI E’ IMPOSTA COME LA MAGGIORE RIEVOCAZIONE STORICA ITALIANA DEDICA A MEDIOEVO E RINASCIMENTO.
COSI’, FRA UN CANTO E L’ALTRO, ALL’OMBRA DELLA ROCCA GIA’ SI PENSA ALLA PROSSIMA EDIZIONE AD MAIORA!!!!

PALIO DE LO DAINO MONDAINO 22 ‚Äď 25 AGOSTO 2013 XXVI EDIZIONE

Mille e mille novità al PALIO DE LO DAINO che si svolge nella magica atmosfera
del castello malatestiano di Mondaino, delizioso borgo storico adagiato sulle
colline riminesi fra Mare Adriatico ed Appennino.
Nel corso di quattro giornate, superando il ponte levatoio che sta a guardia del
castello, ci si tuffa nel Medioevo attraverso ambientazioni e spettacoli
indimenticabili.
Il PALIO DE LO DAINO è ispirato ai trattati di pace che vennero stipulati a
Mondaino nel 1459 fra le SIGNORIE DEI MALATESTA E DEI MONTEFELTRO.
In quei giorni, come riferiscono le cronache antiche, grandi furono i
festeggiamenti per la felicissima occasione!
Così spettacoli, feste e divertimenti di ogni genere coinvolgono oggi ed attirano
turisti e residenti dalla vicina Riviera Romagnola e dall’entroterra.
L’incontro fra SIGISMONDO PANDOLFO DE’ MALATESTI DI RIMINI E FEDERICO II DA
MONTEFELTRO DI URBINO viene celebrato fra scalpitare di cavalli, gente che
inneggia alla pace e strette di mano fra i due acerrimi nemici, mentre le voci
narranti dal palco dei nobili cantano questo momento in lirica ed in prosa.
L’Associazione Pro Loco ed il Comune di Mondaino ricostruiscono
l’avvenimento da ben 26 anni con una ricerca minuziosa ed attenta che
impreziosisce la festa, tanto che IL PALIO DE LO DAINO è stato riconosciuto
ufficialmente dal Consorzio Europeo per le Rievocazioni Storiche.
ECCO LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE 2013:

“LE MACCHINE DI MESSER LEONARDO DA VINCI”fedelmente ricostruite in
miniatura.

‚ÄúL’ARTE DELLA CACCIA‚ÄĚ
– “IL CANTIERE EDILE” funzionante secondo i dettami medioevali.
– NUOVI SPETTACOLI mai visti prima d’ora.
A tutto ci√≤ si aggiungano 100 ARTIGIANI in abiti d’epoca, con un susseguirsi
di botteghe, musici, cantori e giocolieri dai quali il pubblico viene magicamente
coinvolto.
E poi, maiolicari, liutai, amanuennsi, armaioli, pittori, intarsiatori rendono
gaudente lo scenario, in cui spiccano:
– L’HOSPITALE PER LA CURA DEI MALATI, in cui un’abile guida
illustra le terapie mediche dell’epoca.
– IL LABORATORIO DELL’ALCHIMISTA, curato dall’Associazione
“Mansio Hospitalis Lucensis” di Lucca, con esperimenti in diretta tra
alambicchi e metalli rari.
– IL CIMITERO MEDIOEVALE, con rappresentazione di DANZE
MACABRE nell’ora in cui (circa mezzanotte) le tenebre si fanno pi√Ļ fitte.
– IL PROCESSO ALLE STREGHE e LA CONFRATERNITA DELLA
BUONA MORTE sono ricostruzioni storiche e teatrali molto gradite al
pubblico che accorre numerosissimo.
– L’ARTE DE LA CACCIA articolata in “Venatio clamorosa” e “Venatio
placida”, durante la quale I FALCONIERI DEL RE, con le evoluzioni di
meravigliosi rapaci, IL GIULLAR CORTESE, con le sue storie in rima, e IL
CAVALIERE E IL DRAGO, con la disfida per la vittoria, rendono grandiosa
la partecipazione al PALIO DE LO DAINO.
LA FABULA SALTICA, I MANGIATORI DI FUOCO e i TAMBURINI DI
GRADARA per i bimbi come pure i burattini di ZANUBRIO
MARIONETTES e gli animali di MESSER TOMA;
I GIULLARI CECCO e ALESSIO da Rimini, I CLERICI VAGANTES da
Ravenna, MARCO CORDONA sputafuoco e mangia spade.
E poi i MUSICI: la BALLATA BELLICA dal Veneto, la COMPAGNIA
DEGLI SCALZI da Urbino, gli ERRABUNDI MUSICI dalle Marche;
E per concludere L’ACCAMPAMENTO MILITARE per addestrare grandi e
piccini con il magistrale intervento della Compagnia del PUGNALE E
DELLA SPADA.
All’interno del Borgo PUNTI DI RISTORO E TAVERNE a tema
RIFOCILLANO LI VUOTI STOMACI E LE GOLE RIARSE !
MADONNE ET MESSERI ACCURRETE A LO PALIO DE LO
DAINO !!!!!!!!
Ingressi:
Giovedi e Venerdi ‚ā¨ 7,00
Sabato e Domenica ‚ā¨ 9,00
Fino a 14 anni
GRATUITO
ABBONAMENTI SPECIALI PER LE 4 DATE
A PREZZI CONVENIENTISSIMI.
RIDUZIONI INTERESSANTI ANCHE PER
GRUPPI NUMEROSI.
Parcheggi gratuiti con servizio navetta.
Info:
0541/86.90.46
393/360.44.98